Big Green Egg

Il barbecue ha ricevuto un enorme impulso dall’introduzione del Big Green Egg. Prima del Big Green Egg, la maggior parte dei barbecue poteva effettuare solo semplici preparazioni alla griglia. Con l’EGG, un fornello multifunzionale è entrato sul mercato. Per la prima volta in assoluto, un’intera cucina all’aperto è stata essenzialmente combinata in un unico sistema. Ma da quanto tempo esiste questo kamado e qual è la storia di questo marchio speciale?

Since ’74

La maggior parte degli europei è stata introdotta al kamado nel 21° secolo. Tuttavia, la storia del barbecue in ceramica inizia circa 5.000 anni fa con il tandoor, un vaso di argilla in ceramica senza coperchio. Era usato come forno per cuocere il pane e cuocere la carne.

Questo kamado asiatico dei primi tempi è legato al più tardi al mushikamado, una pentola a vapore di riso a cui è stato inventato un coperchio più di 100 anni fa. Questo permetteva, tra l’altro, di trattenere e controllare il calore, il che rendeva questo mushikamado una pentola interessante. Ma la storia vera e propria inizia nel 1974, quando gli Stati Uniti si sono avvicinati questo kamado asiatico.

Big Green Egg

The very first import

Quell’anno il fondatore americano (  del Big Green Egg, Ed Fischer, iniziò a importare mushikamados, accanto all’importazione di Pachinkos, flipper giapponesi (alongside his import of Pachinkos, Japanese pinball machines.)   Si convinse subito che questo fornello a forma di uovo in ceramica sarebbe stato un vantaggio per la realtà del barbecue.

Il sistema con coperchio e la ceramica come materiale di base in combinazione con la forma garantivano, tra l’altro, il controllo della temperatura, il flusso d’aria e un consumo di carbone  inferiore rispetto ai barbecue standard dell’epoca. Inoltre, gli ingredienti cotti avevano un sapore delizioso. Tuttavia, non aveva ancora convinto i clienti del suo negozio di Atlanta (Georgia, USA). Ed Fisher ha offerto loro ingredienti semplici cucinati sul kamado come le ali di pollo alla griglia. Ed è stato un successo!

Big Green Egg

Ceramica vulnerabile

Tuttavia, la qualità dei kamados asiatici ha lasciato a desiderare. La ceramica dei kamados colorati e importati era fragile. Ciò ha provocato frequenti rotture durante il trasporto e rapidi sbalzi di temperatura durante l’utilizzo del kamados. La ceramica doveva essere più resistente, più durevole e più leggera, ma anche con migliori proprietà termoisolanti. Iniziò la ricerca della ceramica definitive.

Big Green Egg

Produzione propria e ceramiche della NASA

Il Georgia Institute of Technology ha svolto ricerche sulla ceramica leggera fin dagli anni ’60. Il suo obiettivo principale era l’assemblaggio di ceramiche in grado di resistere al calore estremo, tra l’altro per le attività spaziali della NASA. La ceramica resistente al calore delle navicelle spaziali era esposte a temperature estremamente elevate durante il volo. Uno degli amici di Ed Fisher lavorava presso la facoltà dove queste ceramiche sono state sviluppate. Lo ha aiutato a scegliere la ceramica definitiva per il Big Green Egg e una fabbrica ad alta tecnologia dove poteva essere prodotta. Da quel momento in poi, gli EGG furono anche rivestiti con uno smalto porcellanato solido. A metà degli anni Novanta, il vero Big Green Egg era stato prodotto!

Scopri di più sull’importanza delle migliori ceramiche

Big Green Egg

Il Big Green Egg incontra l'Europa

Questo nuovo kamado sostenibile ha già dimostrato il suo valore per decenni. Il trasporto ha cessato di essere un problema e questa versione perfezionata dell’EGG è stata in grado di far fronte ad enormi cambiamenti di temperatura con facilità e frequenza infinita. La combinazione di materiali e il metodo di produzione della ceramica non è cambiata da allora.

Quasi 5 anni dopo, fu il turno dell’Europa di incontrare il Big Green Egg. Un olandese ha acquistato un Big Green Egg durante una visita di famiglia ad Atlanta e lo ha riportato in Olanda. Il socio d’affari Wessel Buddingh’, all’epoca importatore di mattoni, vide, assaggiò e riconobbe immediatamente il potenziale di questo barbecue 2.0. Il risultato? Nel 2001  un container di Big Green Eggs arrivò al porto di Rotterdam. Era iniziato un nuovo capitolo nella storia del Big Green Egg.

Come Big Green Egg conquistò l’Europa

50 anni dopo

Dopo che Wessel e la sua squadra hanno distribuito Big Green Egg nei Paesi Bassi, il resto d’Europa ha fatto altrettanto. Il marchio leader distribuisce ora 7 diversi modelli e accessori a oltre 40 paesi in Europa.

Con quasi 50 anni di esperienza nel mondo dei barbecue in ceramica, Big Green Egg è conosciuto come The Evergreen tra i kamados, con un garanzia a vita (lifetime guarantee)  sulla ceramica. Ma la storia continua. Big Green Egg continua a investire in possibili miglioramenti. La base rimane la stessa, ma a volte un piccolo aggiustamento o un accessorio extra fa una grande differenza. Così che cucinare sul vostro barbecue in ceramica diventa ancora più facile e divertente!

Scopri le ultime novità qui

NEWSLETTER

Se desideri ricevere le ricette più gustose via e-mail, registrati alla nostra newsletter "Inspiration Today" e aggiungi più gusto alla tua casella di posta. E’ tutto quello che devi fare per ricevere le ultime notizie sugli eventi, le ricette in particolare per il tuo EGG, consigli pratici e molto altro ancora!

REGISTRATI

LA COMMUNITY BIG GREEN EGG

Lasciati ispirare e impara a migliorarti con il tuo Big Green Egg! Immergiti in un mondo pieno di possibilità culinarie. Fai le tue domande e condividi le tue esperienze tramite Facebook (biggreeneggit) e Instagram (biggreeneggit). Tag @biggreeneggit, usa gli hashtags #TheEvergreen and #forevergreen e fatti vedere! Noi creiamo bellissimi ricordi. Ne farai parte?

SEI CON NOI?